Una cuffia per Roy – C’é chi si porta avanti con il lavoro

 In Modelli

Roy è un simpatico bassotto di tre anni. Educato e paziente ma con un problema di salute: soffre di vasculite (magari non si scrive così, non sono medico). Questa gli provoca zone senza peli sulle lunghe orecchie che addirittura hanno il bordo leggermente “sfrangiato” dove si sono staccati dei pezzetti.

Il consiglio del veterinario è di tenere le orecchie protette dal freddo. Cosa facciamo noi per aver le orecchie calde in inverno? Ci mettiamo un bel berretto di lana!

Da qui è nata l’idea alla proprietaria di sferruzzargli un paio di berretti su misura. Meglio iniziare in tempo per essere pronti per il prossimo inverno!

Quindi scelto una lana adatta, prese alcune misure abbiamo iniziato il progetto.

In rete si trovano delle foto di berretti per cani, ma la maggior parte lascia libere le orecchio, quindi per noi erano inutilizzabili. L’idea era di una specie di “passamontagna” che gli copre la testa senza stringere.

In una bella collaborazione, io che progettavo e calcolavo, lei che sferruzzava e ‘disfava’ quando il mio progetto non funzionava, Roy che pazientemente si faceva mettere e togliere quel “coso”, un po’ la volta è nato il passamontagna per bassotto.

Devo ammettere, mi sono divertita, anche se continuo essere contraria agli animali vestiti come delle bambole. In questo caso però è una necessità e spero tanto che il povero Roy non perderà altri pezzettini di orecchie durante i prossimi inverni.

Ben presto si è rilassato, pare che non gli dia fastidio.

Però sembrava strano un cane senza orecchie (perché un cane con cuffia non è strano?!?), così con un resto di lana e l’uncinetto sono nate due orecchie da topolino.

Il prossimo inverno sarà il bassotto più obbediente del Ticino, con ben 4 orecchie non avrà scuse per non sentire quando sarà chiamato!!

Post recenti

Scrivi un commento